POSITIVO -2°C / +8°C

POSITIVO -2°C / +8°C

Categoria Litraggio

Numero Porte

Temperatura

Tipo di Refrigerazione

Filter

Armadio refrigerato positivo

L’armadio refrigerato positivo è tra le attrezzature fondamentali per cucine professionali di varia tipologia.

Quando si parla di alimenti bisogna porre attenzione al loro mantenimento, soprattutto quando si parla della catena del freddo che risulta essere uno dei punti più critici per la preservazione delle caratteristiche chimico-fisiche dei cibi.

ProjectFood presenta una gamma ampia di armadi frigo, che spazia dall’armadio refrigerato positivo da 400 litri a quello da 1400 litri.

Come funziona l’armadio refrigerato positivo

L’armadio refrigerato positivo è una tipologia di armadio frigo che mantiene la temperatura in range di temperatura compreso tra -2°C e  +8°C (o da 0°C a +8°C).

Quando si sceglie una tipologia di armadio frigo è importante tenere in considerazione quale tipologia di alimento si vuole conservare all’interno e di quale capienza si necessita.

Il frigo positivo viene prodotto con diverse caratteristiche: può variare in termini di capienza e può avere una o più porte, che possono essere in vetro o in acciaio INOX.

L’armadio refrigerato positivo ha la funzione di mantenere gli alimenti conservati a una temperatura ottimale, rallentando le proliferazioni microbiche e mantenendo le caratteristiche organolettiche.

Armadio frigo: differenze tra positivo e negativo

Quando si parla di un armadio frigo per il mondo della ristorazione è bene suddividere la categoria tra quelli positivi e quelli negativi.

Mentre i primi operano a temperature più alte che variano intorno agli 0°C, i secondi lavorano a circa -20°C.

In base agli alimenti da conservare si sceglie quindi a quale armadio frigo utilizzare.

Bisogna inoltre tener conto che mentre il frigo positivo conserva l’alimento tramite la refrigerazione, il frigo negativo va a congelarlo.

Che differenza c’è fra refrigerazione, congelazione e surgelazione?

Nell’ambito della conservazione degli alimenti, si possono utilizzare diverse attrezzature per mantenere le basse temperature e preservare i cibi e le bevande.

A seconda della temperatura di queste ultime, si può parlare di tre tecniche di conservazione differenti.

  •  refrigerazione: quando si parla di una temperatura compresa fra 0°C e 10°C circa. Questo processo va a rallentare il deperimento del cibo ma non bloccandolo. Un alimento a queste temperature può durare per un periodo di tempo limitato;
  • congelazione: quando gli alimenti sono portati a temperature inferiori al grado 0°C. Le temperature spaziano tra -10°C e -30°C. Permette di conservare gli alimenti per un periodo medio lungo in quanto non blocca completamente il deperimento. 
  • surgelazione: È una congelazione rapida, l’alimento raggiunge -18°C velocemente e forma dei microcristalli di acqua che non vanno a danneggiare le caratteristiche organolettiche del prodotto. Questo processo permette di bloccare la crescita microbica e permette di conservare un prodotto per un più lungo periodo di tempo.

Qual è la differenza fra refrigerazione statica, ventilata e Roll-Bond?

Un armadio frigo può attuare diverse tipologie di refrigerazione.

  • refrigerazione statica: veniva utilizzata più sull’armadio frigo di un tempo. In questo caso il freddo viene trasmesso senza l’utilizzo di ventilatori che muovono l’aria. Inoltre l’aria fredda viene smossa verso il basso per evitare che si crei della brina all’interno.
  • refrigerazione ventilata: in questo caso il freddo viene propagato con l’aiuto di una ventola che permette di propagarlo in tutti gli scomparti e con esso anche l’umidità che serve a mantenere la conservazione di alimenti che contengono molta acqua come la frutta e la verdura;
  • refrigerazione Roll-Bond: in questo caso il freddo viene prodotto da una piastra posta all’interno dell’armadio frigo. È una scelta intermedia fra le altre due refrigerazioni.

Come scegliere l’armadio refrigerato positivo per il tuo locale

Scegliere l’armadio più adatto alle proprie esigenze permette di rendere più efficienti i flussi di lavoro e di offrire una maggiore qualità ai clienti.

L’armadio frigo positivo mantiene e preserva l’alimento e deve rimanere attivo 24 ore su 24. Per questo motivo oltre alle dimensioni dell’armadio frigo, dobbiamo tenere in considerazione anche la classe energetica dell’attrezzatura in modo tale da limitare i consumi. In quest’ottica, scegliere un armadio frigo professionale di classe A può essere una decisione vincente, che permetterà di ammortizzare l’investimento grazie al risparmio in sede di bolletta.

Perché scegliere un armadio refrigerato ProjectFood?

Mantenere la refrigerazione degli alimenti è fondamentale e per questo è utile affidarsi a un’azienda che abbia esperienza ed offra prodotti con un rapporto qualità-prezzo vantaggioso.

ProjectFood opera nel settore della ristorazione da vent’anni: oltre a prodotti professionali di alta qualità anche consigli utili per un acquisto intelligente.

Il catalogo di ProjectFood offre una vasta gamma di soluzioni tra cui scegliere un armadio refrigerato positivo più in linea con le proprie esigenze. Contattaci per saperne di più!